Chi siamo

Cari amici, che ci sostenete, che avete viaggiato con noi, o che vorreste farlo, quest’anno tutti i nostri viaggi sono annullati,  noi stiamo bene, qui in Mongolia i casi positivi, sono pochi e tutti di ritorno, per cui controllati subito, ma ancora meglio nessun decesso, fin ora. Noi ci saremo il 2021, sperando di poter tornare a viaggiare, per far conoscere questo meraviglioso Paese.
Un Abbraccio
Sain Sanaa

Premessa: Viaggiare in Mongolia Oggi

Negli ultimi anni, la Mongolia sta vivendo un fortunato boom del turismo. Ma la ricchezza, che ogni estate viene portata dai viaggiatori, va a vantaggio solo di poche agenzie locali che, per essere competitive, offrono salari molto bassi a coloro che di fatto permettono al turista di visitare il Paese.
A farne le spese è il turista stesso che, cercando un buon rapporto qualità-prezzo, può trovarsi di fronte del personale poco competente.    Anche le agenzie italiane non si discostano molto da questa situazione. Infatti, per avere maggiori garanzie sui servizi, si appoggiano a quei pochi tour operator locali conosciuti.
Sain Sanaa non vuole partecipare a queste dinamiche economiche e sceglie di offrire ai viaggiatori servizi migliori, intraprendendo una strada nuova e contro corrente in Mongolia.
Non ci interessa affabulare con un sito ricco di foto ed esteticamente bello,  il Nomadismo è l’arte dell’essenzialità, e noi pensiamo che il contenuto si più importante del contenitore.

Sain Sanaa: Cooperativa Mongolia

Creare una cooperativa di persone che organizzano viaggi in Mongolia per ridistribuire più equamente le risorse che arrivano ogni estate con il turismo.
Questa è l’idea di Alfredo Savino, membro storico dell’Associazione Soyombo (www.soyombo.it), docente di lingua italiana presso l’Università Nazionale della Mongolia ed organizzatore di viaggi. Nella cooperativa, ogni socio mette a disposizione le proprie conoscenze ed abilità per tracciare itinerari sempre nuovi e poco battuti. In questo modo i viaggiatori entreranno in contatto con una Mongolia più vera, fuori dai circuiti turistici classici, e potranno aiutare anche le realtà più isolate e lontane.

In altre parole, Sain Sanaa si propone di:
*  Ridistribuire gli utili ricavati dai viaggi ugualmente fra i soci (siano essi guide, autisti o cuochi, stranieri o mongoli);

*   Non portare fuori dal Paese i ricavati del turismo;

*   Pagare i non soci locali che collaborano alla realizzazione dei viaggi in modo più equo;

*   Favorire le piccole realtà imprenditoriali locali;

*   Trasformare il soggiorno in Mongolia del viaggiatore in un mezzo concreto d’aiuto;

*   Favorire progetti d’aiuto, destinando una parte delle quote di partecipazione al viaggio di ogni turista;

*   Aiutare gli studenti mongoli meritevoli che studiano l’italiano ad avere delle esperienze formative.

*  Far soggiornare i viaggiatori nei monasteri di campagna, donando un aiuto a queste piccole realtà locali e dando allo stesso tempo la possibilità di conoscere più approfonditamente un aspetto fondamentale della cultura mongola.

*  Offrire il vero al giusto prezzo.

Per info:   sainsanaaviaggi@gmail.com
Telefono   +97695868948  utilizzabile per Viber, whatsup e wechat

Articoli recenti

L’orario dei voli locali 2017-2018

L’orario dei voli locali  2017-2018 Hunnu Air Destinazione Numero del volo Giorni Partenza Arrivo Periodo effettivo Ulaanbaatar -Ulgii MR161 Martedì Mercoledì Giovedì Sabato Domenica     06:00     09:00               2017.10.29-2018.3.24 Ulgii – Ulaanbaatar    MR161 Martedì Mercoledì Giovedì Sabato Domenica     09:20     10:10 Ulaangom … Leggi tutto L’orario dei voli locali 2017-2018

Il nostro primo viaggio del 2019. In Mongolia per i festival dei ghiacci, delle aquile e dei cammelli

MONGOLIA: FESTIVAL DEL GHIACCIO, DELLE AQUILE E DEI CAMMELLI CON LA TRAVERSATA DEL LAGO GHIACCIATO DI KHUBSGUL Con Amitaba viaggi INFORMAZIONI UTILI Da: venerdì 23 febbraio 2018 A: sabato 10 marzo 2018 Durata: 16 giorni Guida: Alfredo SavinoPartecipanti: massimo 12 Festival del ghiaccio, rituale sciamanico Gobi, cammelli Festival delle aquile Gher nel Gobi Nella gher   Per festeggiare l’arrivo della primavera i … Leggi tutto Il nostro primo viaggio del 2019. In Mongolia per i festival dei ghiacci, delle aquile e dei cammelli

Altri articoli